Università di Ferrara

  

DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA TERRA
Polo Scientifico Tecnologico - Blocco B
Via Saragat, 1
44100 FERRARA (ITALIA)

Referente per il progetto: Prof.ssa Carmela Vaccaco

e-mail: vcr@unife.it; Telefono dell'Ufficio: +390532 974718: Fax dell'Ufficio: +390532 974767; Cellulare+393292101111
ACTION 7: Metodologie integrate geofisiche, idrogeologiche, geochimiche e biologiche ai fini della gestione della ricarica artificiale di sistemi multiacquifero complessi (direttiva 2000/60/CE, D.Lgs. 152/06.)

Conoscenze approfondite delle dinamiche dei corpi acquiferi mediante uno studio integrato con varie metodologie (idrogeologiche, idrochimiche, geomorfologiche e geofisiche) del ciclo idrico al fine dell'applicazione della Ricarica Artificiale come strumento di valorizzazioen delle risorse idriche e per contrastare i fenomeni di degrado quali-quantitativi in aree sensibili dell'Unione Europea. Il progetto  si avvarra di attività dimostrative effettuate in aree test delle Regioni Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia.
Nell'area test del copparese (Provincia di Ferrara) UNIFE in collaborazione con i partner svilupperà le indagini geologico-geochimiche a supporto alla progettazione, realizzazione e gestione degli interventi di ricarica, dedicandosi alla caratterizzazione dei metalli nelle acque e e dell'applicazione di metodologie analitiche innovative speditive e di elevata precisione per l'analisi delle acque, dei suoli e monitoraggio di potenziali inquinanti. Valutazione dei volumi efficaci e delle modalità di risposta degli acquiferi in termini idrogeologici e idrogeochimici e geofisici alla ricarica. Definizione, in tutte le aree, dell'indice di qualità
biologica e correlazioni con la qualità idrogeochimica degli acquiferi a falda libera. Caratterizzazione composizionale, sedimentologica e mineralogica del materiale solido sospeso ai fini delle analisi delle problematiche per la ricarica. Supporto conoscitivo alla azione 9 per la progettazione dei pozzi per la ricarica.
Comprensione delle dinamiche di interazione tra le varie tipologie idriche, nell'ipotesi che esistano significative differenze nei segnali isotopici tra le acque studiate. L’insieme dei dati relativi al settore geochimico-isotopico verrà inserito in un contesto multi parametrico così da definire un modello idrogeologico che consenta la gestione delle risorse idriche supportato dalle informazioni multidisciplinari.
Caratterizzazione isotopica dell'acquifero; definizione della quota media di alimentazione, dei tempi di residenza.